Giovanna Azzaro

Other Entries

La British Invasion

Il rock and roll americano anni '50 riscosse in tutto il mondo un enorme successo, soprattutto in Europa, dove all'inizio degli anni '60 Elvis PresleyChuck Berry e Buddy Holly erano gli artisti d'oltreoceano più amati.

 
Rolling Stones 1965

Le influenze maggiori si fecero sentire nel Regno Unito, grazie a un crescente numero di giovani che iniziarono a fondare i loro gruppi musicali. Nacquero così gruppi come BeatlesRolling StonesAnimalsThem, che iniziarono ad entrare nelle classifiche di tutto il mondo grazie a cover di canzoni d'origine statunitense, riuscendo a fondere, in modo originale, il rock and roll con l'R&B .

Iniziò il fenomeno musicale, sociale e culturale della British Invasion, che elevò la Gran Bretagna a fulcro dello sviluppo della nuova generazione anni '60.[19]

Il sogno dei giovani artisti divenne presto quello di conquistare la scena negli Stati Uniti. Tra i primi, l'inglese Cliff Richard tentò invano d'imporsi nel mercato americano, proponendosi come l'alternativa inglese a Elvis, e come lui molti altri.

Però soltanto nei primi mesi del 1963, con il singolo I Want To Hold Your Hand, i Beatles, con la loro innovativa freschezza, divennero i primi britannici a scalare la classifica statunitense, dando origine al fenomeno Beatlemania, che celermente spopolò in tutto il mondo.[20]

Il 9 febbraio del 1964, i Beatles, parteciparono all'Ed Sullivan Show, incollando davanti ai televisori circa 73 milioni di persone.

L'enorme successo dei Beatles aprì la strada all'invasione di altre band inglesi, come gli Animals, che nello stesso anno raggiunsero il successo mondiale con The House Of Rising Sun, mentre I Kinks, con You Really Got Me, realizzarono la prima canzone hard rock della storia.

I Rolling Stones, invece, nel 1965, con (I Can't Get No) Satisfaction, diventarono l'alternativa ai Beatles, portando sonorità derivate dal blues e dal rock, rispecchiando i malumori e le tensioni della società del tempo.

Londra in questo periodo divenne così "la città più di tendenza del mondo", e la capitale della controcultura giovanile, dando origine anche al movimento "mod" (abbreviazione di modernismo), che abbracciò dal punto di vista musicale band come i The Who, resi noti dal singolo My Generation, e gli Small Faces.[21]

Molti gruppi folk rock statunitensi, come i Byrds, con la cover elettrica di Mr Tambourine, i Beau Brummels e i Lovin' Spoonful, iniziarono a trarre ispirazione dalle band britanniche, nel tentativo di contrastare il loro enorme successo.

Posted in Music on January 12 at 12:58 AM

Comments (0)

No login