Topic Creator

Cataldo De Filippis

Apollo Creed

Apollo Creed è un personaggio cinematografico della saga di Rocky; è interpretato da Carl Weathers e compare nei primi quattro film della serie
 

Rocky

Apollo Creed è il campione mondiale in carica dei pesi massimi. Durante gli allenamenti lo sfidante Green s'infortuna alla mano rendendo indisponibile il match. L'incontro è fissato ed i pugili in graduatoria, si rendono indisponibili dichiarando che 5 settimane non sono sufficienti. La strategia di Apollo con l'organizzatore ricade allora di offrire ad uno sconosciuto la possibilità di combattere per il titolo mondiale dei pesi massimi. Il match tra l'altro ricade durante le celebrazioni per il bicentenario della fondazione degli Stati Uniti, ciò fa dell'evento un qualcosa di patriottico ma come dirà Apollo stesso "molto furbo". il pugile, molto attento anche al suo prestigio, la scelta si presenta ardua, l'annuario viene sfogliato fino a trovare Rocky, che viene scelto anche per il suo nick fantasioso "Lo Stallone Italiano"; al rientro in palestra il proprietario gli consegna il biglietto di un organizzatore Rocky e Mickey pensano che Apollo abbia bisogno di uno sparring la sorpresa arriva quando invece l'organizzatore gli propone il match, per il titolo mondiale. Rocky in realtà lavora e si mantiene lavorando come esattore per un piccolo gangster. Creed è sicuro di batterlo in tre round, ma non ha guardato con attenzione al suo record che al momento è di 64 match, 20 sconfitte e 38 KO sui 44 vinti, ma il giovane, che vede in questo incontro la possibilità di riscattare un'esistenza sicuramente non appagante, resisterà per tutte le quindici riprese, facendo una cosa, decidendo di non vincere ma resistere.

Rocky II

Apollo ha vinto l'incontro con Rocky ai punti. Non accettando però le illazioni emerse dopo il match, e soprattutto non sopportando l'idea di aver "vinto ma non battuto" un pugile sconosciuto, rilancia la sua sfida all'italo-americano, per dimostrare a tutto il mondo della boxe che può battere Balboa per knock-out e che il primo incontro è durato quindici riprese solo perché il campione non faceva sul serio. Contrariamente alle sue aspettative, Apollo perde il titolo per non essersi alzato dopo il conteggio alla fine dell'ultimo round, ma, sportivamente, cederà la sua cintura di campione a Rocky al termine dell'incontro.

Rocky III

Apollo ha chiuso con il mondo della boxe dopo la sconfitta con Rocky. Quest'ultimo, campione ormai affermato, che però sopraffatto dalla fama e dai soldi tralascia e sottovaluta gli allenamenti, e accetta la sfida lanciata da un pugile emergente, Clubber Lang. Apollo assiste all'incontro ma Lang si dimostra tremendamente forte: Balboa, infatti, cade esanime al secondo round, anche perché è preoccupato per le condizioni di salute del suo allenatore Mickey, che al termine dell'incontro morirà. Sarà proprio il vecchio rivale a preparare Rocky per la rivincita, insegnandogli il suo stile di combattimento agile e veloce con cui batterà Lang.

Rocky IV

Apollo ha ormai 42 anni, un'età troppo avanzata per ricominciare col pugilato, ma non riesce comunque ad accettare di aver finito la sua carriera professionistica. L'occasione per riscattare il tempo passato sembra arrivare quando dall'Unione Sovietica giunge un pugile dalla stazza gigantesca e con una portata di colpi devastante: Ivan Drago. Nonostante gli avvertimenti di Rocky, Apollo non vuole sentire storie, essendo troppo orgoglioso per sottrarsi ad un match ed essendo convinto che l'incontro non sarà altro che l'ennesimo scontro Stati Uniti-URSS nel contesto della guerra fredda. Giunti sul ring per quella che almeno sulla carta doveva essere un'esibizione, Apollo e il pugile sovietico si scontrano. Il sovietico dimostra una forza al limite dell'umano, uccidendo al secondo round coi suoi tremendi colpi Apollo che poco prima aveva pregato Rocky (che siede all'angolo in veste di manager) di non gettare la spugna per nessun motivo.
Posted in Films & TV Series on January 11 at 11:29 PM

Comments (0)

No login